Ricerca

Categorie

Tag

Anna Pavignano racconta Massimo Troisi

di blogtg1 | 4 giugno, 2013

anna pavignanoAnna Pavignano, sceneggiatrice dei film di Massimo Troisi, nonché sua compagna per diversi anni, ha tutti i titoli per raccontare il grande attore comico di San Giorgio a Cremano scomparso esattamente 19 anni fa, il 4 giugno del 1994. E in questa intervista lo fa con generosa dovizia di particolari. Si parte dal ricordo dei giorni di “Ricomincio da tre”, la pellicola di esordio. “Andammo a vivere in una casa sul lago di Nemi -racconta Anna- e li’ nacquero le storie che avrebbero decretato il successo del film. Non puntavamo ai riconoscimenti: desideravamo soltanto raccontare le nostre vite, il nostro mondo.” La testimonianza prosegue con un giudizio sulla particolarissima maniera di comunicare di Troisi: “Massimo cercava sempre di essere se stesso sulla scena. Non si poneva il problema di essere capito, nonostante il suo dialetto complicatissimo. Era cosciente che sarebbe comunque riuscito ad arrivare al cuore del suo pubblico.”

Guarda l’intervista

Categoria: CINEMA | 1 Commento »

Don Gallo, l’ultima intervista

di blogtg1 | 28 maggio, 2013

1369491373111don_Gallo2Ho intervistato Don Andrea Gallo due volte. La prima, in occasione di un Tg1 Persone dedicato alla sua straordinaria vicenda umana e pastorale. L’ultima, poche settimane fa. Invitato a Genova da Nicola Di Francescantonio, regista del film “Una canzone per il Paradiso”, avrei dovuto incontrare il fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto il pomeriggio del 23 aprile. Don Andrea non stava già bene. La sua segretaria di sempre, Lilly, fu gentile ma ferma nell’annullare l’intervista. Lasciò comunque aperto un piccolo spiraglio: “Non spegnere il telefonino -disse- magari si sente meglio e vorrà vederti.” Lo squillo colse me e la troupe a cena, quando ormai sembrava impossibile un ripensamento. “Ti aspetta alle 21.30 e si scusa per la variazione dell’ orario.” Un’ora dopo il messaggio di Lilly, con il regista del film, l’operatore e il suo assistente, eravamo sulla soglia del piccolo studio nel quale Don Gallo amava trascorrere il suo tempo serale, quando la vocazione all’impegno taceva per un po’. Non registrai una vera e propria intervista; mi sembrava poco opportuno incalzare con le domande una persona visibilmente sofferente. Ciononostante “il Don” si lasciò andare ai ricordi che lo collegavano alla Genova dei cantautori e del disagio sociale, alla Genova di De Andrè e dei “quattro amici al bar” di Gino Paoli. Ne scaturì una toccante testimonianza, che qui viene proposta integralmente. Di tutt’altro genere l’intervista del 16 settembre 2010: con la folgorante lucidità del suo pensiero il “prete degli ultimi” mi regalò un preciso ritratto della filosofia che ha animato la sua azione fin dall’incontro con la spiritualità dei salesiani. Chi non conoscesse la sua “parabola” riceverebbe da questo racconto una sintesi molto efficace.

Guarda l’intervista del 23.4.2013

Guarda l’intervista del 16.9.2010

Categoria: RELIGIONE | Nessun commento »

Roberto Bolle

di blogtg1 | 21 maggio, 2013

bolleCome tutti i grandi ballerini classici Roberto Bolle ha iniziato a danzare da bambino e non si e’ mai risparmiato in quanto a fatica e sacrificio. Una scelta giusta nel suo caso: oggi l’ex ragazzo di Casale Monferrato e’ uno dei solisti piu’ acclamati del mondo. Etoile del Teatro alla Scala e principal dancer dell’American Ballet di New York, ha animato alcune delle performance piu’ significative del nostro tempo: nel 2004 ha danzato per Giovanni Paolo II, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventu'; nel 2002 si e’ esibito a Buckingham Palace, alla presenza della Regina Elisabetta; nel 2006 e’ stato sul palcoscenico della cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici Invernali di Torino. Ospite dei grandi della terra, Bolle sembra aver mantenuto schiettezza e semplicita’ giovanili. Che emergono chiaramente in questo lungo colloquio registrato a Roma.

Guarda l’intervista

Categoria: DANZA | Nessun commento »

Lang Lang

di blogtg1 | 14 maggio, 2013

LANG LANGTalvolta i protagonisti della musica classica diventano superstar. E’ successo a Luciano Pavarotti, la cui voce affascino’ anche chi non amava la lirica, e ad un ragazzo cinese di trentuno anni che si chiama Lang Lang. Per le sue esibizioni ogni tanto si riuniscono folle da concerto rock ed e’ stato perfino considerato dalla rivista americana Time una delle cento persone piu’ influenti del mondo. Non molto tempo fa, tuttavia, Lang Lang era solo un bambino promettente per il quale la famiglia sognava un discreto futuro da pianista. Il suo stile eccessivo ed esuberante ha “stregato” il grande pubblico ma i puristi della tastiera storcono il naso. In questa intervista a tutto campo il virtuoso cinese racconta la sua avventura per molti versi straordinaria e imprevista.

Guarda l’intervista

Categoria: MUSICA | Nessun commento »

Lorin Maazel

di blogtg1 | 23 ottobre, 2011

Ho incontrato per la prima volta Lorin Maazel molti anni fa, al Petruzzelli di Bari. Nel tempio della musica pugliese, poi violato da un rovinoso incendio, Maazel si propose al pubblico con una bellissima esibizione del suo virtuosismo di violinista. E gia’, perche questo straordinario musicista statunitense, francese di nascita, non e’ solo uno dei piu’ importanti direttori d’orchestra viventi. E’ anche un fantastico solista: sono da considerare memorabili le sue esecuzioni “mozartiane”. Nell’intervista al Tg1 Maazel ripercorre le incredibili tappe di una carriera luminosissima: l’esordio da autentico bambino prodigio, la prima direzione a 8 anni, l’invito del grande Toscanini sul podio della NBC Orchestra quando era appena un adolescente. Dopo quel folgorante avvio nulla nel mondo delle note fu precluso al musicista di Neuilly-sur-Seine: oltre alle direzioni dei piu’ grandi sodalizi internazionali, Maazel ha all’attivo qualcosa come 300 incisioni discografiche e dieci Grand Prix du Disque Awards. Un cenno anche alla vita privata, nell’intervista: “Nessuno dei miei figli -dice- ha scelto il mondo della musica. Troppo presente, forse, con la sua meravigiosa invadenza, negli anni della loro formazione.”

> Guarda l’intervista dell’11.9.2010

Categoria: MUSICA | Nessun commento »

Io (Maurizio Marini) e Caravaggio

di blogtg1 | 20 febbraio, 2011

Sono molti gli studiosi che si dedicano al mondo affascinante e controverso di Michelangelo Merisi da Caravaggio. Fra loro c’e’ Maurizio Marini, autore di un’ opera monumentale sul pittore lombardo, un vero e proprio “corpus” scientifico che e’ una sorta di pietra di paragone per tutti gli approfondimenti in materia. Marini vive a Roma, non lontano dai luoghi della tormentata biografia di Caravaggio e ha fatto di questi studi una vera e propria ragione di vita. Precocissimi il suo incontro con le opere del pittore e la decisione di conoscere tutto sul suo conto. Il suo racconto, dunque, non e’ solo una vivace ed estemporanea lezione sull’arte geniale di Michelangelo Merisi e’ anche il resoconto di una straordinaria passione. Vissuta sempre in prima linea, mai con pretese “accademiche”.

> Guarda l’intervista del 10.9.2010

Categoria: ARTE | Nessun commento »

Raffaele La Capria

di blogtg1 | 13 febbraio, 2011

Se volete capire Napoli una chiacchierata con Raffaele La Capria è quanto vi serve. Lo scrittore vive a Roma dal 1952 ma non ha mai smesso di riflettere sulle virtu’ e sui mali che rendono unica la sua citta’ di nascita. “Napoli -dice- chiede molto a chi la abita. E risponde con molte attenzioni, che qualche volta purtroppo diventano ossessive.”  La Capria è dunque un napoletano innamorato della sua terra ma anche un “partenopeo in fuga”.  Una fuga, la sua, che ha giovato alla cultura italiana. E non solo per le molte opere letterarie (spesso indifferenti alle forme classiche) nate al di fuori della realta’ napoletana. Ma anche per le collaborazioni con cinema, televisione e giornali che hanno fatto dello scrittore un protagonista della vita italiana. Chiude la conversazione un cenno al recente libro “A cuore aperto”, un’intensa narrazione sulla vita, la malattia, il futuro.

> Guarda l’intervista del 17.05.2010

Categoria: LETTERATURA | Nessun commento »

Angela Staude Terzani

di blogtg1 | 24 gennaio, 2011

Compagna di una vita, Angela Staude e’ oggi custode attentissima della memoria di Tiziano Terzani, grande protagonista del giornalismo e della cultura. Vive vicino Firenze, nella casa che la coppia compro’ con i primi risparmi e nella quale il marito visse solo per brevi periodi. La sua vocazione lo portava sempre altrove: in Asia prima di tutto ma, in genere, ovunque nel mondo ci fosse qualche grande tema della vita contemporanea da comprendere e raccontare. Peregrinazioni che la famiglia Terzani non osteggio’ e che costituiscono oggi uno straordinario patrimonio di ricordi e di vita vissuta. Commovente e profondo il ritratto che Angela Staude fa del celebre inviato di Der Spiegel del quale -dice- “manca in primo luogo la straordinaria lezione di coerenza.”

> Guarda l’intervista del 5.5.2010

Categoria: GIORNALISMO | Nessun commento »

Giovanni Lindo Ferretti

di blogtg1 | 11 ottobre, 2010

 

giovannilindoferrettiNon e’ il primo artista a scegliere un volontario quasi-esilio dopo i clamori del successo. Prima del suo caso hanno fatto epoca da noi quelli di Lucio Battisti e di Mina. Negli Stati Uniti visse quasi da recluso lo scrittore J.D.Salinger, dopo esser stato osannato come autore del romanzo “Il giovane Holden”. Giovanni Lindo Ferretti e’ dunque la conferma che qualche volta le luci della ribalta possono indurre reazioni atipiche in determinati soggetti. Ad un certo punto il successo viene a noia, torna il desiderio di ritrovare se stessi nella quiete di luoghi lontani dal mondo dello show business. Per l’ex leader dei CCCP e di altri affermati gruppi di musica punk-rock, questo luogo e’ Cerreto Alpi, un piccolo borgo montano in provincia di Reggio Emilia. Qui lo abbiamo raggiunto per approfondire le ragioni della sua scelta, per chiedergli come giudica gli anni dello scatenato protagonismo rock e per sapere che significato abbia oggi per lui la parola successo. La risposta e’ stata perentoria: “Per me e’ una parolaccia”.

> Guarda l’intervista del 20.3.10

Categoria: MUSICA | Nessun commento »

Josè Carreras

di blogtg1 | 20 giugno, 2010

Jose’ Carreras torna spesso in Italia dove vanta un gran numero di amici ed estimatori. Ma non ci sono solo ragioni personali a spingerlo nel nostro paese. Fin dagli inizi della sua carriera di tenore ha rivolto molta attenzione al patrimonio lirico italiano, al punto da diventare un autorevole interprete dei repertori verdiano e pucciniano. Una carriera, quella di Carreras, che subi’ una drammatica battuta d’arresto nel 1987, quando un medico parigino gli diagnostico’ una preoccupante forma di leucemia. La battaglia piu’ importante della vita fu vinta in pochi mesi e da allora l’impegno a favore della ricerca medica e’ diventato, per lui, importante almeno quanto il canto. Nell’intervista registrata a Brescia Carreras racconta anche la sua straordinaria esperienza con Placido Domingo e Luciano Pavarotti, compagni d’avventura nei celebri concerti dei Tre Tenori.

> Guarda l’intervista del 2.3.2010

Categoria: MUSICA | Nessun commento »


« Precedente Prossimo »